Search Marketing

Guida al posizionamento dei siti web nei motori di ricerca

Amico degli spider
Home
2 Apr '05
Guida
8 Nov '04
Articoli
27 Mar '05
News/Blog
La Newsletter
30 Apr '09
FAQ
12 Gen '03
Risorse
10 Ott '04

Sono stanco di parlare di Google

Le ho provate tutte, persino riportare notizie di cui non frega a nessuno pur di bilanciare, ma non funziona: Google impera anche nelle news.
20 ottobre '05 09:48:39
Esiste un tipo di monopolio che, parallelamente a quello delle ricerche sul Web, Google è riuscito a creare limitandosi a sfornare servizi, software, novità: è il monopolio mediatico.

Per chi deve raccogliere notizie sui motori di ricerca e sul posizionamento, riuscire a riportare novità eclatanti senza tirare in ballo, anche indirettamente, il nome del motore di Mountain View è impresa ardua. Frustrante.

Parte di questa frustrazione, tuttavia, nasce anche dal fatto che di Google se ne parla spesso a vanvera, chiamandolo in causa comunque ed in ogni caso per la semplice ragione che è Google. Questo succede quando si leggono critiche volte a Google ma in realtà estendibili a qualunque altro motore di ricerca, oppure quando si loda Google anche se sforna servizi obiettivamente meno ricchi di quelli dei propri competitori.

Pertando la parte più ingrata nel cercare di fornire un servizio di news alla comunità di webmaster e SEO italiani, non è tanto quella di fare lo slalom tra le decine di notizie su Google nella ricerca di qualcos'altro di interessante, quanto quello di fare lo slalom tra le decine di opinioni, congetture ed analisi su Google, positive o negative che siano, di cui il Web è pieno zeppo.

Da informatico, sono il primo a rimanere affascinato dalle innovazioni dei motori di ricerca, e guardo con estremo interesse tutte le novità tecnologiche che i motori, Google compreso, sfornano continuamente. Tuttavia la gigantesca cassa di risonanza che gli utenti stessi hanno creato intorno a Google, amplifica ogni minuscola banalità riguardante il motore di ricerca, trasformandola in notizia, a volte in evento.

Perché si parla così tanto di Google?

La risposta, seppur indirettamente, me l'ha data un cliente lo scorso giorno. Una persona del tutto incosapevole di cosa sia e di come funzioni Internet, ma illuminante nella semplicità delle sue convinzioni. Il cliente si lamentava del fatto che il suo sito, appena realizzato, non era visibile su Google cercandone l'indirizzo. Gli ho spiegato che ci voleva un po' di tempo, e che comunque il suo contratto contemplava solo la realizzazione del sito, non la sua visibilità sui motori di ricerca.

Alché il cliente mi ha gelato con la seguente domanda: "Ma se il sito non è raggiungibile, che l'ho fatto a fare?". Ho risposto che il sito è raggiungibile e di fronte alle sue ulteriori perplessità gli ho anche dovuto rivelare l'esistenza del campo di Internet Explorer in cui si digitano gli indirizzi dei siti da visitare, che lui sconosceva perché fino a quel momento aveva creduto che i siti si visitassero cercandone l'indirizzo su Google e cliccando il primo link riportato.

Spiazzante. E ancora più frustrante.


Enrico Altavilla

< Torna alla pagina con le notizie più recenti

<< Torna alla pagina principale di Motoricerca.info