Search Marketing

Guida al posizionamento dei siti web nei motori di ricerca

Amico degli spider
Home
2 Apr '05
Guida
8 Nov '04
Articoli
27 Mar '05
News/Blog
La Newsletter
30 Apr '09
FAQ
12 Gen '03
Risorse
10 Ott '04

20 settembre '05 09:29:45
Google Secure Access è un nuovo software realizzato da Google che fornisce alle connessioni WiFi un grado di sicurezza maggiore criptando tutte le informazioni dell'utente e facendole passare attraverso i server di Google.

Il servizio, attualmente disponibile solo nell'area di San Francisco funziona usando i server di Google come dei proxy attraverso i quali far transitare tutte i dati trasmessi e ricevuti dal PC (o generico dispositivo) dell'utente, in un modo che ricorda molto Google Web Accelerator.

Tutti le informazioni in transito tra il client e i server di Google, sia quelle in entrata che quelle in uscita, vengono automaticamente criptati e decriptati da Google Secure Access. In questo modo i dati WiFi non viaggiano mai in chiaro, aumentando il livello di sicurezza.

L'aspetto più interessante è che il software Google Secure Access si collega con un server VPN (Virtual Private Network) di Google, un metodo per la transazione dei dati tra l'utente ed Internet che starebbe anche alla base di quel GoogleNet ipotizzato tempo fa da Om Malik.

Non è dunque un caso che, proprio in concomitanza dell'uscita di Google Secure Access, Om Malik faccia oggi riemergere le voci su quell'ipotetico (ma plausibile) progetto di Google di realizzare un proprio network, che si frappone tra l'utente provvisto di WiFi ed Internet per velocizzarne la navigazione e per, come Google Secure Access già permette, aumentare la sicurezza del transito delle informazioni.

Malik segnala infatti questa news di IP Democracy in cui si afferma che Google ha contattato diversi fornitori per la creazione di un network DWDM (Dense Wavelength Division Multiplexing, una tecnologia per aumentare la banda su fibre ottiche già esistenti) sull'intero suolo USA.

In particolare, IP Democracy afferma: I fornitori che hanno letto la richiesta di preventivo per il network di Google dicono che la natura di questa rete può significare solo che Google spera di spingere grandi quantità di voce, video e dati vicino all'utente finale. E per coprire l'ultimo miglio, Google utilizzerebbe il proprio NetWork Wifi!

La notizia, approfondita in questo articolo (richiede una registrazione), fa comprendere come un semplice software come Google Secure Access sia in realtà un primo e vero banco di prova di GoogleNet o, più precisamente, un banco di prova dell'ultimo miglio.

< Torna alla pagina con le notizie più recenti

<< Torna alla pagina principale di Motoricerca.info