Search Marketing

Guida al posizionamento dei siti web nei motori di ricerca

Amico degli spider
Home
2 Apr '05
Guida
8 Nov '04
Articoli
27 Mar '05
News/Blog
La Newsletter
30 Apr '09
FAQ
12 Gen '03
Risorse
10 Ott '04

La keyword density non c'entra niente

Un fattore ritenuto significativo dalla comunità SEO, ma nessuno dice che col posizionamento non c'entra nulla. Vediamo perché.
10 aprile '05 15:45:36
Per anni la comunità SEO, e ancor prima quella dei webmaster, ha scelto di ignorare i lati più tecnici del posizionamento e abbandonarsi invece a "giocattoli" più facili da comprendere e gestire ma, ahimè, inutili se non controproducenti.

Uno di questi giocattoli è la keyword density. Il web pullula di articoli sulla keyword density, che affermano come questo fattore sia importante per il posizionamento, e di strumenti online per calcolarla. Persino Motoricerca.info offre uno di questi strumenti, ma è anche l'unico di essi che precisa che la keyword density non è un fattore che i motori usano per determinare la posizione delle pagine web.

Perché nessuno dice che i motori di ricerca sfruttano da oltre dieci anni, in luogo della KD, fattori completamente diversi da essa? E quali sono questi altri fattori?

La risposta al primo quesito va cercata in due fenomeni: il primo è quello della sovrabbondanza nel web di documentazione poco tecnica e obsoleta. Pubblicate su siti web mai aggiornati o diffuse attraverso e-book, le informazioni sul posizionamento che si trovano in giro sono vittima di veloce obsolescenza e spesso sono addirittura errate e frutto di miti. Chi si avvicina per la prima volta al posizionamento ha una probabilità altissima di apprendere informazioni false.

Il secondo fenomeno è rappresentato, purtroppo, dalla semplice ignoranza. Nonostante i motori di ricerca siano basati su una branca della scienza informatica chiamata "Information Retrieval" (IR), è raro osservare dei SEO che approcciano il posizionamento anche da un lato tecnico o che quantomeno siano desiderosi di studiare gli algoritmi che costituiscono le basi dell'information retrieval.

Parte del mestiere del posizionatore si basa sull'intuito, senza dubbio, ma senza buone basi informatiche questo intuito non può essere applicato correttamente.

Questi due fattori, scarsa cultura e accesso a informazioni errate, si alimentano vicendevolmente e producono un ambiente in cui abbondano i "giocattoli", con l'aggravante che i concetti semplici con cui far giocare i meno colti permettono ai SEO più studiosi di mantenere i propri concorrenti distanti dalle informazioni che valgono realmente.

Pertanto, la stragrande maggioranza di webmaster e SEO che si incontrano sui forum si interessa ancora di keyword density perché 1) non ha mai studiato le basi dell'IR e ignora completamente il fatto che la KD non viene affatto usata dai motori e 2) perché quei pochi che hanno deciso di studiare si guardano bene dal rendere più fruibili ai concorrenti le informazioni apprese sui testi scientifici.

Rimane la seconda domanda: cosa usano i motori di ricerca al posto della keyword density?

Il concetto che sta alla base di tutto ciò ha per obiettivo quello di attribuire un "peso" (term weight) a ciascuna parola (o termine) all'interno di uno specifico documento. Sono state sviluppate molteplici formule per attribuire tale peso ai termini, e ciascuna di esse tiene conto della lunghezza del documento in cui la parola appare, del numero di presenze della parola nel documento, della diffusione della parola all'interno di un corpus di riferimento (solitamente l'intero archivio del motore di ricerca o solo una parte relativa ad una specifica lingua), della grandezza di tale corpus, e della query dell'utente.

Da queste osservazioni si deduce che il valore attribuito ad una parola varia non solo al variare dei contenuti del documento (anche la keyword density tiene conto di ciò) ma persino al variare della query dell'utente. Quindi tutte le discussioni sui forum SEO relative ad un valore di KD di riferimento, valevole per qualunque parola a prescindere dalla query dell'utente e dalla grandezza del database del motore di ricerca, sono completamente campate in aria ed hanno valenza zero.

Dopo molti anni di sviluppo del settore, molti motori di ricerca applicano qualche variante di due principali formule per il calcolo del peso dei termini: la Okapi weighting e la pivoted normalization weighting, le cui formule sono riportate assieme ad altri interessanti concetti in questo documento: Modern Information Retrieval: A Brief Overview [PDF], redatto nel 2001 (e quindi nemmeno recentissimo).

Per individuare nell'information retrieval l'applicazione di un concetto primitivo come la keyword density bisogna risalire agli anni sessanta, quando i motori di ricerca per come li conosciamo oggi non esistevano nemmeno ma alcuni semplici algoritmi per l'attribuzione di un peso ai termini erano già utilizzati in software di ricerca interni ad università e aziende.

Non so se è abbastanza chiaro... Anni sessanta. Osservando le attuali discussioni sulla KD che appaiono sui forum, si deduce che il divario culturale tra webmaster/SEO e ingegneri dei motori di ricerca è, applicato a questo specifico aspetto del posizionamento, di oltre quarant'anni, e in un settore dove gli sviluppi e le novità sono all'ordine della settimana.

In un mondo fatto di iPod e lettori mp3, i SEO camminano per strada col mangiadischi.

E' ora di svegliarsi e studiare duro, o tale divario sarà destinato ad aumentare.

Enrico Altavilla

< Torna alla pagina con le notizie più recenti

<< Torna alla pagina principale di Motoricerca.info