Search Marketing

Guida al posizionamento dei siti web nei motori di ricerca

Amico degli spider
Home
2 Apr '05
Guida
8 Nov '04
Articoli
27 Mar '05
News/Blog
La Newsletter
30 Apr '09
FAQ
12 Gen '03
Risorse
10 Ott '04

Google contro-cita in giudizio Microsoft

A seguito di una recente citazione in giudizio fatta da Microsoft contro Google, quest'ultimo risponde con una contro-citazione a Microsoft.
23 luglio '05 23:28:05
Vengono già chiamate "Search Wars" per l'imponenza dei due contendenti: Microsoft e Google. A seguito di una citazione in giudizio che Microsoft ha fatto qualche giorno fa contro Google per presunte irregolarità nell'assunzione di un ex-dipendente di Microsoft, Google ha risposto a tono con una contro-citazione.

Il problema è nato perché Google ha recentemente messo a capo della nuova sezione cinese del motore di ricerca Kai-Fu Lee, un ex dirigente Microsoft che ha avuto accesso ad informazioni altamente riservate circa la tecnologia e i progetti futuri della società di Gates, specialmente per quanto riguarda il mercato cinese.

Secondo Microsoft, tale assunzione contravviene al patto di non concorrenza che Lee aveva firmato con Microsoft e in conseguenza di ciò l'azienda di Redmond ha citato in giudizio Google alcuni giorni fa, presso il tribunale di Washington (dove l'accordo tra Lee e Microsoft fu firmato).

La risposta di Google non si è fatta attendere e, come spiegato in questo articolo dell'Associated Press, Google ha contro-citato Microsoft sostenendo che il patto di non concorrenza firmato da Lee contravviene alle leggi dello stato della California, che secondo Google vanno applicate al caso in quanto il Dottor Lee paga le tasse e vota nello Stato della California.

Microsoft ha prontamente risposto per bocca della portavoce Stacy Drake McCredy, che ha affermato: "Google sta tentando di costruire uno stato di residenza in California per il Dottor Lee, in un malcelato tentativo di eludere la legge di Washington e far annullare l'accordo che il Dottor Lee ha fatto con Microsoft.".

Qualunque cosa accadrà, ne vedremo delle belle.

< Torna alla pagina con le notizie più recenti

<< Torna alla pagina principale di Motoricerca.info