Search Marketing

Guida al posizionamento dei siti web nei motori di ricerca

Amico degli spider
Home
2 Apr '05
Guida
8 Nov '04
Articoli
27 Mar '05
News/Blog
La Newsletter
30 Apr '09
FAQ
12 Gen '03
Risorse
10 Ott '04

27 giugno '05 01:54:12
Questa faccenda del PageRank che sembra scendere, ma che in realtà è salito o è rimasto invariato, stupirà più di una persona.

In realtà ricordo di aver spiegato più di una volta in passato, sui forum, che un passaggio da (generalizzando) PRx a PRx-1 in seguito ad un ricalcolo del PageRank da parte di Google non indica necessariamente un abbassamento dell'indice di popolarità calcolato dal motore di ricerca. Ma è trascorso del tempo, e ho notato che questa informazione non è ancora molto diffusa, pertanto la ripubblico, spiegandola.

Mi riferisco ad una variazione in negativo di ciò che mostra l'indicatore del PageRank sulla toolbar di Google, in seguito ad un aggiornamento del PageRank delle pagine da parte di Google.

Logica vorrebbe che una variazione da PR5 a PR4, o PR4 o PR3, o altre modifiche simili che comportino la "perdita" di un solo punto di PR, indichino senza ombra di dubbio un abbassamento del valore del PageRank di una pagina. Ebbene, non è detto. Anzi, in molti casi è falso ed è vero persino il contrario: il valore di PageRank potrebbe essere addirittura incrementato.

La ragione di quella che a prima vista appare un'incongruenza aritmetica si spiega con il fatto che il valore mostrato dalla toolbar non è il vero PageRank, come più volte è stato spiegato ma un'approssimazione che segue regole del tutto diverse e che per giunta variano ad ogni aggiornamento dell'indicatore della toolbar.

Un esempio pratico è forse il modo migliore di illustrare la natura del problema.

Un gruppo di ragni decide di fare a gara per vedere chi cattura più mosche. In base al numero di mosche catturate, ad ogni ragno verrà attribuito un "rango" che sale con l'aumentare della quantità di mosche acciuffate.

Non ci interessa conoscere l'intera tabella che stabilisce l'attribuzione dei gradi in base alle mosche perché per il nostro esempio ci basterà sapere che una quantità di mosche catturate che varia da 500 a 599 dà diritto ad un rango di livello 5.

Il ragno Michelino partecipa alla gara, cattura 510 mosche ed ottiene quindi un rango di livello 5.

Michelino è felice perché si accontenta del suo rango 5, che tutto sommato non è male, e decide di partecipare ad una nuova gara, riuscendo a catturare stavolta 530 mosche! Ma qui subentra la fregatura: gli altri ragni decidono di rivedere l'intera tabella di attribuzione dei ranghi e stabiliscono che per arrivare al livello 5 non bastano più 500 mosche ma ce ne vogliono 550.

A Michelino salta la mosca al naso perché, di fatto, il numero delle mosche catturate (il vero PageRank) è addirittura aumentato rispetto alla gara precedente, da 510 a 530, ma la scala sulla quale i ranghi vengono attribuiti è stata modificata in modo che quelle sue 530 mosche valgono adesso solo un rango di livello 4 (il PageRank fittizio della toolbar).

Questo scenario è ciò che avviene ad ogni aggiornamento del PageRank mostrato dalla toolbar: vengono cioè modificati i valori che stabiliscono "quanto PageRank vale" un PR1, PR2, ecc. Una pagina può aver mantenuto invariato o persino può aver aumentato il proprio vero valore di PageRank ma Google può aver alzato la soglia che determina i valori di PR della toolbar.

Ai fini del posizionamento questo fenomeno ha rilevanza zero. La posizione delle pagine è infatti basata, tra le altre cose, sul PageRank reale e non sul PR fittizio visualizzato dalla toolbar. Insomma, contano le 530 mosche, non il rango acquisito.

Si noti che è normale che una pagina possa subire dei reali abbassamenti del suo vero PageRank (ad esempio perché sono scomparsi dei link che puntavano ad essa), ma è altrettanto vero che un abbassamento del PR sulla toolbar non indica necessariamente un abbassamento del PageRank reale.

Molti webmaster e SEO si pongono un problema, ovvero come fare a capire se il PageRank di una pagina è realmente diminuito visto che un abbassamento del PR della toolbar non indica necessariamente una diminuzione reale. La risposta è che, casi rari a parte, non è possibile capirlo.

Questa è una delle tante ragioni per le quali io consiglio sempre a Michelino di non preoccuparsi troppo di quello che la toolbar mostra e di non basare le proprie scelte su ciò che indica la barretta verde, in quanto l'indicazione può essere fortemente fuorviante ai fini del posizionamento.


Enrico Altavilla

< Torna alla pagina con le notizie più recenti

<< Torna alla pagina principale di Motoricerca.info