Search Marketing

Guida al posizionamento dei siti web nei motori di ricerca

Amico degli spider
Home
2 Apr '05
Guida
8 Nov '04
Articoli
27 Mar '05
News/Blog
La Newsletter
30 Apr '09
FAQ
12 Gen '03
Risorse
10 Ott '04

Torna il problema dell'hijacking

Il problema dei redirect 302 e dell'hijacking su Google è tornato, facendo stavolta una vittima d'eccezione.
25 maggio '05 00:34:51
Circa un mese fa, sembrava che Google avesse risolto il problema dei redirect 302, che tanti grattacapi aveva causato a molti webmaster. Ne aveva parlato anche questo newsblog in questa notizia, considerando la questione apparentemente risolta.

Ma l'hijacking torna in tutto il suo splendore con l'ultimo aggiornamento di Google, facendo una vittima illustre: Google stesso. Molti weblog stanno infatti riprendendo (qui e qui, ad esempio) la notizia che cercando [AdSense] o [Google AdSense] in Google, si nota che il sito web in cima ai risultati non corrisponde alla pagina ufficiale del servizio AdSense bensì ad una pagina con redirect che punta alla pagina ufficiale di Google.

Il redirect è stato effettuato con un normalissimo meta tag refresh META HTTP-EQUIV="Refresh" CONTENT="0; URL=https://www.google.com/adsense/", che sembra venga equiparato da Google ad un redirect lato server 302.

Questo problema dell'hijacking sta diventando, oltre che una reale scocciatura per molti webmaster, anche una vera e propria spina nel fianco di Google, che a quanto pare non riesce a rimuoverlo definitivamente.

Un mese fa, quando sembrava risolto, GoogleGuy (il rappresentante di Google che ogni tanto fa capolino sui forum SEO) aveva specificato che la natura del problema risiedeva nel fatto che Google, in presenza di un redirect, doveva cercare di comprendere quale delle due pagine (il redirect o la destinazione) andava considerata quella "ufficiale" e che per far ciò l'algoritmo si basava, tra gli altri fattori, anche sul valore di PageRank delle pagine.

Il fatto che una pagina pressoché sconosciuta sia riuscita a scalzare dai risultati di ricerca la pagina ufficiale di AdSense, può indicare solo tre possibili scenari: 1) l'algoritmo per l'individuazione della pagina ufficiale sfrutta molti altri fattori oltre al valore di PageRank delle pagine o che al PageRank viene attribuito un peso alquanto basso; 2) la pagina ufficiale di AdSense possiede un reale valore di PageRank basso, magari a seguito di una sua normalizzazione da parte di qualche algoritmo (quello che alcuni webmaster chiamerebbero erroneamente "penalizzazione"); 3) il problema è molto più complesso da quello che GoogleGuy ha voluto mostrare pubblicamente.

< Torna alla pagina con le notizie più recenti

<< Torna alla pagina principale di Motoricerca.info