Search Marketing

Guida al posizionamento dei siti web nei motori di ricerca

Amico degli spider
Home
2 Apr '05
Guida
8 Nov '04
Articoli
27 Mar '05
News/Blog
La Newsletter
30 Apr '09
FAQ
12 Gen '03
Risorse
10 Ott '04
Il seguente articolo è stato estrapolato dalla Newsletter del 15 gennaio 2003.
Per ricevere in anteprima articoli simili, ti invitiamo ad iscriverti alla nostra Newsletter!

Visite più frequenti da Google

In seguito alla registrazione di pagine web su Google, molti webmaster hanno la necessità di spingere il motore di ricerca a tornare frequentemente sul sito per individuare eventuali variazioni nei contenuti.

Con la finalità di aggiornare con maggiore frequenza i contenuti del proprio archivio di siti web, Google ha dunque attivato un nuovo "spider" (soprannominato "Freshbot"), il cui compito è quello di visitare giornalmente le pagine web dei siti considerati più "rilevanti".

Per decidere se una pagina sia o meno rilevante, Google adotta alcuni criteri, che si basano principalmente sul valore di PageRank (PR) delle pagine e sulla loro frequenza di aggiornamento.

In linea di massima, lo spider giornaliero di Google visita e attribuisce un'importanza maggiore sopratutto a:

  • le pagine i cui contenuti cambiano spesso (diverse volte al mese o più frequentemente)
  • le pagine "nuove", ovvero create da pochi giorni
  • le pagine con un valore di PR medio/alto (da 5 in su)
  • le pagine direttamente linkate dalle pagine descritte nei tre punti precedenti

In conclusione, aggiungere spesso nuove pagine ad un sito e aggiornare frequentemente i contenuti testuali delle pagine già esistenti è un buon modo per "invitare" lo spider a visitare più spesso il sito web.

Inoltre, le pagine nuove e quelle i cui cambiamenti risultano corposi ricevono una "spinta in più" nei risultati delle ricerche, apparendo in posizioni più alte.

Va infine notato che le pagine prelevate dallo spider giornaliero finiscono in un archivio di Google secondario e non in quello principale. I contenuti del secondo archivio vengono ricostruiti giornalmente, quindi può capitare che una pagina presente nell'archivio secondario un giorno (beneficiando della suddetta "spinta in più") non vi appaia anche nel giorno successivo (tornando in posizioni meno prominenti o addirittura scomparendo del tutto dalle ricerche nel caso in cui non sia presente nell'archivio primario).

Questo fenomeno di costante variazione della posizione di una pagina per alcune parole-chiave è dunque normale e viene chiamato "Everflux".

<< Torna alla pagina principale