Search Marketing

Guida al posizionamento dei siti web nei motori di ricerca

Amico degli spider
Home
2 Apr '05
Guida
8 Nov '04
Articoli
27 Mar '05
News/Blog
La Newsletter
30 Apr '09
FAQ
12 Gen '03
Risorse
10 Ott '04

Come cercare sul web

Questo breve articolo è dedicato a tutti coloro che sono interessati ad acquisire una buona tecnica di ricerca informazioni sul web.

Le nozioni base

WWW è la sigla di "World Wide Web", ovvero "rete che si estende in tutto il mondo". Questa rete è composta da diversi miliardi di pagine web, che contengono testi e altre informazioni sugli argomenti più disparati.

La creazione di queste pagine si deve all'opera di società, associazioni, enti governativi, istituzioni culturali e singole persone che hanno deciso di diffondere parte del loro sapere e delle loro conoscenze in modo che altre persone, in qualunque parte del mondo, possano accedervi e beneficiarne.

Essendo queste informazioni divise su una mole sterminata di siti diversi, è stato necessario creare degli strumenti che permettessero alla gente di trovare velocemente le informazioni e gli argomenti di proprio interesse. Per questa ragione sono nati i motori di ricerca.

I motori di ricerca

I motori di ricerca sono strumenti attraverso i quali è possibile individuare, nella grande massa di siti web esistenti, solo quei siti che trattano gli argomenti di interesse del ricercatore.

Il loro funzionamento è concettualmente semplice:

  1. Il motore perlustra tutto il WWW conosciuto e archivia tutti i contenuti dei siti web incontrati;
  2. Il motore offre al ricercatore un semplice strumento per immettere i termini di ricerca di suo interesse;
  3. Il motore elenca una serie di siti web i cui contenuti sono attinenti ai termini di ricerca immessi.

I termini di ricerca

I termini di ricerca sono la chiave attraverso cui è possibile ottenere buoni risultati nelle ricerche effettuate.

Si tratta di individuare quelle parole che, più di ogni altre, sono presumibilmente presenti nei testi attinenti gli argomenti di interesse. Alcune volte non è facile trovare le parole giuste, ma la continua pratica ed un buono spirito di osservazione possono portare a risultati eccellenti.

La prima regola è focalizzare l'argomento di interesse. Non è sufficiente determinare l'oggetto da cercare, ma anche il contesto in cui l'oggetto va preso in considerazione (abbiamo utilizzato la parola "oggetto" come sinonimo di "argomento").

Ad esempio se si cerca una casa di villeggiatura per l'estate, non è sufficiente indicare come termine di ricerca la parola "casa", in quanto darebbe origine a risultati troppo generici. Invece, è opportuno aggiungere ulteriori termini, che ci permettano di affinare la ricerca ed ottenere risultati maggiormente inerenti l'argomento di nostro interesse.

Nel nostro esempio, un termine aggiuntivo potrebbe essere "vacanze" o "vacanza", così come potremmo specificare "affitti" per selezionare solo le pagine web che trattano gli affitti e non la compravendita o la multiproprietà di immobili.

Possiamo continuare ad affinare la ricerca indicando un contesto geografico, specificando che la casa che cerchiamo dovrà essere in una città o regione o nazione o continente ben preciso.

Allo stesso modo, è conveniente indicare un contesto temporale, aggiungendo i termini "estate 2015" o "agosto 2015" per selezionare solo periodi specifici.

Generalizzate ed estendete i concetti appresi nel nostro esempio a qualunque oggetto di ricerca, ed otterrete buoni risultati.

Consigli

Alcuni dei prossimi consigli potranno sembrare superflui, ma preferiamo comunque fornirli, a beneficio dei neofiti della rete che devono ancora acquisire dimestichezza con il web.

  1. Indicate solo termini di ricerca che, con tutta probabilità, sono presenti nelle pagine che trattano gli argomenti di vostro interesse. Inserire "televisore per il tinello" è poco consigliato, in quanto se volete acquistare un televisore è poco probabile che nella pagina del venditore appaia la parola "tinello".
  2. Provate ricerche differenti, variando leggermente i termini. Usare prima il plurale e poi il singolare di una stessa parola può portare a risultati alternativi. Provate anche con sinonimi dei termini che cercare; se volete acquistare un computer, cercate "vendita computer" ma provate anche a sostituire il termine "computer" con "PC", "Desktop" o "Personal Computer".
  3. Se cercate informazioni o spiegazioni del significato di qualcosa, provate a inserire termini di ricerca che simulano una domanda, come se la faceste ad una persona. Ad esempio, se volete sapere cosa significa "web hosting" inserite pure "che cosa significa web hosting" o "che cosa vuol dire...".
  4. Ricordate che per affinare una ricerca è necessario indicare termini poco generici. Se cercate una rivista su web che tratta di economia, non limitatevi ad indicare "rivista di economia" ma aggiungete anche termini più specifici, come "quotazioni", "borsa", "cambi", ecc.
  5. Se non vi vengono in mente sinonimi o termini specifici per affinare una ricerca, lasciate che siano i siti web stessi a consigliarvi. Iniziate con una ricerca generica e poi visitate i siti web proposti dal motore di ricerca per individuare termini migliori, da usare in una ricerca successiva.

Prova pratica

Il miglior modo di acquisire capacità di ricerca è tentare e ritentare finché i risultati conseguiti non vi soddisferanno. Vi invitiammo dunque ad andare sul motore di ricerca Google (indubbiamente uno dei migliori, se non il migliore) ed effettuare le prime prove, inserendo nell'apposito spazio i termini di vostro interesse.

Le directory

Esiste un altro modo per effettuare ricerche sul web, ovvero affidarsi alle directory (o "cataloghi"). Si tratta di grandi archivi di siti, accuratamente selezionati da personale specializzato, e poi proposti al ricercatore in un indice di categorie.

Ogni categoria si divide in sottocategorie, a loro volta suddivise in altre sottocategorie.

Il ricercatore può accedere alla categoria di argomenti di suo interesse e affinare la sua ricerca selezionando via via sottocategorie sempre più specifiche.

L'unico inconveniente delle directory consiste nel fatto che i loro archivi ospitano un numero piuttosto ristretto di indirizzi di siti web, se paragonato alla grande mole di siti archiviati dai motori di ricerca propriamente detti.

Tuttavia, risultano uno strumento di ricerca ugualmente utile, da usare quando si ha una chiara visione della categoria a cui appartengono i siti contenenti le informazioni da ricercare. Tra le directory italiane più conosciute, indichiamo Virgilio e Yahoo.it.

<< Torna alla pagina principale